Data di pubblicazione: 2/13/2019
 
Periendoscopic management of direct oral anticoagulants: a prospective cohort study
 
Radaelli F, Fuccio L, Paggi S, Hassan C, Repici A, Rondonotti E, Semeraro R, Di Leo M, Anderloni A, Amato A, Trovato C, Bravi I, Buda A, de Bellis M, D'Angelo V, Segato S, Tarantino O, Musso A, Fasoli R, Frazzoni L, Liverani E, Fabbri C, Di Giulio E, Esposito G, Pigò F, Iannone A, Dentali F; Bowell Group. Gut. 2018 Jul 31. pii: gutjnl-2018-316385. doi: 10.1136/gutjnl-2018-316385.
 
I nuovi farmaci anticoagulanti orali ad azione diretta (DOAC) sono sempre più utilizzati nella pratica clinica e pertanto il gastroenterologo, sempre con maggiore frequenza si trova nella condizione di dover gestire il timing periendoscopico dell’eventuale sospensione e la successiva ripresa del DOAC.
L’articolo che presentiamo, a cura del Dr. Giuseppe Mogavero, è uno studio prospettico multicentrico che ha dimostrato come la breve sospensione temporanea periendoscopica del DOAC e la ripresa della terapia dopo 48h la procedura, secondo le linee guida ESGE/BSG, sembra essere una strategia sicura ed efficace, sia nella riduzione del rischio di sanguinamento, sia nella riduzione del rischio tromboembolico.
Inoltre lo studio mostra che nel contesto della gestione periendoscopica dei DOAC, non sembra essere necessaria la terapia bridging con eparina a basso peso molecolare.

Clicca qui per leggere il commento del Dr. Giuseppe Mogavero
 
[Articolo segnalato dal Dr. Giuseppe Mogavero]
 
 
»  Torna all'elenco delle news
 
 

Società Italiana di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva

Segreteria Generale: Corso di Francia n.197 - 00191 Roma

Tel: 06 363 81188 Fax: 06 363 87434 Mail: segreteria@sigeitalia.it

Partita Iva: 05647261006   Indirizzo PEC: sige1@legalmail.it